Blog - Diego Dusetti Coach

Diego Dusetti Coach
Coaching per la tua consapevolezza
E-mail
Telefono
Vai ai contenuti

Il punto d'incontro tra il viaggio interiore e quello esteriore

Diego Dusetti Coach
Pubblicato da Diego Dusetti in Coaching · 12 Dicembre 2021
Tags: awarenesslavorosusestessicoachingviaggiointerioreconsapevolezza


IL PUNTO D’INCONTRO TRA IL VIAGGIO INTERIORE E QUELLO ESTERIORE
Una persona, leggendo la mia storia, mi chiese se viaggiare sia stata la spinta che mi ha portato ad intraprendere il percorso di crescita interiore e se ci sia una connessione tra i due. Nessuno mi aveva posto una domanda del genere, nemmeno io.
Durante la mia vita ho fatto diverse esperienze e questa domanda c’è sempre stata anche se inconscia.
Parto dal presupposto che la vita è un’esplorazione a prescindere, il viaggiare è uno dei tanti modi con cui si può compiere il cammino. Ogni istante viviamo esperienze nuove e diverse da quelle vissute in precedenza. A volte ci sembra che i momenti si ripetano ma questa è un’illusione della mente che si basa sulle esperienze passate ma se prestassimo attenzione totale ad ogni istante, ci accorgeremmo che non è così.
Quando espatriai non ero consapevole di tutto ciò, lo feci perché sentivo questa spinta all’esplorazione ed un po’ per curiosità.
Affrontai diverse paure sia prima della partenza che dopo; proiettavo momenti di disagio e fallimento che col tempo mi resi conto che erano tutte illusioni che distorcevano la realtà.
La vita ci concede sempre l’opportunità di fronteggiare momenti di disagio per migliorarci. Col passare del tempo vissi situazioni che non avrei mai pensato di vivere in vita mia e questo mi diede la possibilità di scoprire parti di me che non conoscevo.
Provare paura fa parte della natura umana ed è un’ottima opportunità per metterci alla prova e scoprire cosa c’è al di là. Ricordo che ad un seminario di evoluzione interiore conobbi una persona che mi disse: “nel mondo tutti provano paura ma poi ci si divide in 2: chi si ferma davanti all’illusione e chi invece la riconosce e l’affronta”.
Con questo non sto dicendo che sia necessario viaggiare per evolvere, lo si può fare durante la quotidianità con la dovuta apertura mentale.
Sicuramente venire a contatto con etnie e culture diverse ci può aiutare a comprendere diverse prospettive oltre che a metterci di fronte a situazioni scomode dove l’unica soluzione è scontrarsi con il nostro limite.
Concludendo voglio sottolineare che il viaggio è la vita e ciò che fa la differenza non è cosa si fa ma come.
Chi si addentra in un’esplorazione personale non tornerà mai più come prima e trasformerà la percezione delle cose.
                 



E-mail
Telefono
Copyrights 2020 Diego Dusetti Coach. All Rights Reserved.
Privacy Policy
Torna ai contenuti